Depuratore Acqua Domestico

Filtri Depurazione Acqua, Osmosi, Addolcitori Acqua

Seguici su G+

Acqua di Falda

acqua falda

L’acqua viene sempre da una falda acquifera. Le falde sono infatti fiumi sotterranei dai quali viene estratta l’acqua per arrivare nelle nostre case, nelle industrie, per l’agricoltura. Esistono diverse tipologie di falda, diciamo che possiamo distinguere tra falda profonda e falda di superficie.

Acqua di falda profonda

L’acqua di falda profonda è l’acqua che passa a oltre 100 metri di profondità ed è qualitativamente migliore rispetto a quella di falda superficiale. Infatti l’acqua, prima di raggiungere questa falda, attraversa il terreno che la filtra ed elimina molti inquinanti e sostanze. Il problema sorge quando il terreno che viene attraversato è a sua volta inquinato.

Pensiamo in particolar modo ai terreni agricoli, dove i pesticidi impiegati penetrano nella terra e potrebbero contaminare anche l’acqua. Solitamente queste sostanze vengono distrutte dai batteri presenti nel terreno, quando però se ne fa un uso sconsiderato ed eccessivo l’azione dei batteri non è sufficiente, il terreno trattiene queste sostanze che si trasferiscono all’acqua. Le sostanze che maggiormente devono destare preoccupazione sono i nitrati. Queste sostanze chimiche non sono, di per sé, nocive, lo diventano quando entrano in contatto con l’organismo. È qui, infatti, che si trasformano in nitriti e in nitrosammine, che vengono ritenute potenzialmente cancerogene.

Acqua di falda superficiale

L’acqua di falda superficiale è più inquinata dell’acqua di falda profonda,

poiché è assente il processo di filtrazione da parte del terreno. A questo si vanno ad aggiungere le sostanze chimiche inquinanti che l’industria e i consumi umani continuano a riversare in laghi e fiumi. In questo modo le sostanze inquinanti si accumulano e non sempre l’azione dei depuratori è sufficiente per rendere l’acqua nuovamente pura.

Potabilizzazione dell’acqua di falda

L’acqua di falda profonda e superficiale viene trattata prima di raggiungere la rete e quindi i nostri rubinetti, grazie all’azione disinfettante del cloro viene liberata da batteri, virus e altri microrganismi, diventando quindi potabile. La potabilità dell’acqua è una definizione legata alle analisi che devono essere svolte continuamente e che valutano la quantità di alcune sostanze, indicate dalla legge, la cui presenza in eccesso rispetto ai limiti prestabiliti può comportare danni alla salute.