Depuratore Acqua Domestico

Filtri Depurazione Acqua, Osmosi, Addolcitori Acqua

Seguici su G+

I Nitriti nell’Acqua

nitriti acqua

La presenza di nitrati e nitriti nell’acqua è una delle principali conseguenze dell’inquinamento, dell’uso di fertilizzanti e della crescente urbanizzazione. I nitriti sono il risultato di una reazione chimica che avviene nel nostro organismo, a seguito dell’assunsione di nitrati. Nitriti e nitrosammine sono considerati elementi potenzialmente cancerogeni e quindi dannosi per la salute.

Come si formano i nitriti nell’acqua

L’utilizzo di fertilizzanti azotati in agricoltura in grandi quantità impedisce ai batteri del terreno di filtrare i nitrati. Questo significa che l’acqua piovana, che raggiunge le falde, raccoglie tali sostanze inquinando l’intera falda acquifera.

I nitrati sono fra le sostanze che vengono tenute sotto controllo dalle istituzioni per definire un’acqua potabile, quindi adibita al consumo umano. Il DLgs 31/2011 stabilisce che un’acqua potabile può contenere al massimo 50 mg/l di nitrati e 0.50 mg/l di nitriti. Per le acque in bottilgia tali limiti sono ancora più bassi, specialmente per ciò che riguarda le acque destinate all’infanzia.

Evitare i nitriti nell’acqua

Il miglior modo per evitare l’assunzione di nitriti dall’acqua è optare per quella in bottiglia, che ha un etichetta facilmente consultabile. Se si vuole, però, risparmiare e utilizzare l’acqua del rubinetto è necessario innanzitutto informarsi sulle analisi effettuate dal gestore e, in seconda battuta, richiedere un’analisi specifica sull’acqua del proprio rubinetto.

I nitrati e i nitriti non sono presenti solo nell’acqua, le verdure ad esempio ne assorbono buone quantità (specie spinaci e bietole) e i nitrati sono un additivo che viene utilizzati per carni e insaccati, per prevenire il botulino.

Considerando questi dati si possono assumere comportamenti di prevenzione, come:

  • Assumere più vitamine, la C in particolare, poiché riducono le reazioni chimiche che trasformano i nitrati in nitriti;
  • Evitare di bollire le verdure, poiché la riduzione dell’acqua fa aumentare la concentrazione di nitrati;
  • Considerare di installare un filtro sul rubinetto, i più efficaci sono quelli a osmosi inversa.