Depuratore Acqua Domestico

Filtri Depurazione Acqua, Osmosi, Addolcitori Acqua

Seguici su G+

Inquinamento idrico

31.03.2014 – Anche l’Inquinamento Idrico è una della componenti negative che incidono maggiormente nelle valutazioni di chi propende verso l’acquisto di un sistema di depurazione domestica dell’acqua. Affrontiamo il problema cercando di capirne le cause.

Un Problema da non Sottovalutare

L’inquinamento idrico è uno dei mali del nostro secolo, causato dal grosso boom industriale e demografico che si è avuto durante il XX secolo. Le falde acquifere sono state sempre più compromesse da sostanze inquinanti che ne le hanno private della purezza originaria, facendole diventare a volte, nei casi peggiori, acque non potabili. Aspetto preoccupante è che il problema non si manifesta solo in prossimità dei grandi centri urbani, ma anche in zone rurali e piccoli centri abitati.

Vediamo le cause principali di inquinamento delle Risorse Idriche

Tipi di Acqua e Cause dell’Inquinamento Idrico

Per alimentazione o per uso domestico, l’acqua di cui ci serviamo può avere tre principali origini (a seconda anche di dove abitiamo): Rete idrica comunale, acqua in bottiglia, pozzo privato.

  • Acqua della rete Comunale: la qualità dell’acqua “del rubinetto” varia a seconda dell’origine della stessa, della sorgente e della qualità stessa della rete idrica, ma anche della quantità di disinfettante (cloro) eventualmente impiegato dal Comune
  • Acqua in Bottiglia: spesso, il consumo di acqua in bottiglia predomina quello dell’acqua del rubinetto poichè si pensa che la rete idrica sia peggiore, a priori. Eppure vi sono acqua in bottiglia peggiori.Per scegliere acque in bottiglia buone si deve analizzare l’etichetta guardando soprattutto la durezza (calcio, residuo fisso), la quantità di Nitriti e Nitrati, temperatura di imbottigliamento (minore è e migliore è) e altitudine della sorgente da cui l’acqua è estratta (quanto più elevata è l’altitudine, quanto più pure potrebbe essere l’acqua).
  • Acqua del Pozzo: Premesso che un pozzo creato in un proprio terreno richiede a prescindere un trattamento utile ad eliminare batteri e sostanze organiche, la qualità comunque potrebbe non essere da acqua potabile. Ad inquinarla possono essere i Nitrati derivanti da colture e allevamenti (pesticidi), ma anche l’arsenico che il terenno produce naturalmente in diverse zone d’Italia

Sostanze che provocano l’inquinamento idrico

Le sostanze più comuni che inquinano l’acqua sono state classificate in questo modo:

  • Sostanze inorganiche tossiche: sono costituite dai metalli pesanti come il cromo, il mercurio, il cadmio, il rame o il cianuro. Questi elementi vengono usati in diverse tipologie di industrie e prima di rilasciare gli scarichi devono depurare le acque per evitare l’inquinamento idrico. Tali sostanze se entrano in contatto con il nostro organismo inibiscono l’azione catalitica degli enzimi, causando avvelenamento e morte.
  • Sostanze inorganiche nocive: sono i fosfati e i polifosfati, presenti nei comuni detersivi, nei fertilizzanti e in alcuni scarichi industriali. Queste sostanze hanno come effetto principale quello l’eutrofizzazione, cioè un aumento spropositato della flora acquatica.
  • Sostanze organiche non naturali: sono diserbanti, antiparassitari, insetticidi e solventi organici utilizzati nell’industria. Queste sostanze pur essendo utili per certi aspetti, ad esempio nell’agricoltura, inquinano il suolo e le relative falde acquifere.
  • Inquinanti fecali: è l’inquinamento derivato da escrementi animali e da residui alimentari, una quantità eccessiva di tali sostanze nelle acque porta alla produzione di batteri e virus che causano gravi malattie come tifo, colera, epatite ecc…
  • Oli emulsionanti: l’olio è insolubile nell’acqua, perciò si stratifica in superficie. Basta pensare a quello che accade ogni volta che una petroliera ha un incidente in mare. Il film che si viene a creare sulla superficie dell’acqua non permette il passaggio dell’ossigeno e la conseguente morte di fauna e flora acquatiche, nonché un forte inquinamento idrico.
  • Solidi sospesi: sono sostanze che rendono l’acqua torbida e non permetto il passaggio della luce, cosa che causa alterazioni al sistema biologico dell’acqua.
  • Calore, acidi e basi forti: queste sostanze inquinanti sono legate agli scarichi industriali e alterano l’ecosistema delle acque, a volte causando la scomparsa di intere specie.

Se vuoi installare in casa un sistema di filtraggio dell’acqua che ti permetta di avere sempre acqua pulita e non inquinata contattaci per ricevere un preventivo o maggiori informazioni.